Di solito gli scambi culturali si svolgono fra una classe italiana ed una straniera, nel nostro caso lo scambio culturale avviene fra due classi italiane, Toscana e Piemonte, quest’ultima di Mondovì in provincia di Cuneo.

La storia è iniziata tre anni fa quando un paese vicino a Mondovì, Cherasco, ha chiesto al sindaco di San Giovanni di far partecipare una classe di un liceo sangiovannesse al premio storico letterario a livello nazionale che si svolge ogni anno a maggio. Per due anni le famiglie degli studenti del liceo scientifico di Mondovì hanno accolto i nostri studenti proprio per permettercene la partecipazione. Ogni anno le classi  hanno ricevuto gratuitamente il testo letterario vincitore, in modo da leggerlo e riflettere sull’argomento trattato, infine partecipare alla premiazione.

Ormai quest’anno siamo alla nostra terza adesione, ma già dallo scorso anno fra i due licei c’era stato un primo approccio per organizzare una visita degli studenti di Mondovì a San Giovanni Valdarno utilizzandola come un vero e proprio scambio culturale, così da sviluppare alcune competenze fondamentali di cittadinanza. In particolare riteniamo che per acquisire una cittadinanza unitaria e plurale a un tempo vi sia anche  la conoscenza e la trasmissione delle tradizioni locali, la storia, la cultura, l’arte, l’ambiente del nostro territorio  da scambiare con la cultura locale di altri giovani che pur parlando la stessa lingua, stessa religione, stessa educazione, si possono riscontrare differenze sostanziali che fanno riflettere sull’altro. 

Gli studenti della classe 3°B, sfruttando le loro capacità imprenditoriali, attraverso una metodologia laboratoriale, hanno progettato sia la parte organizzativa dell’accoglienza sia la parte culturale. All’arrivo  dei monregalesi il gruppo che aveva elaborato San Giovanni tour ha fatto conoscere agli studenti i monumenti più importanti della nostra città. Ricevuti dal Sindaco dott. Maurizio Viligiardi in Palazzo d’Arnolfo e grazie alla Direttrice del museo Delle Terre Nuove dott.ssa Valentina Zucchi  visitato il museo delle Terre Nuove. Il gruppo che aveva elaborato la storia di Castel San Giovanni si è immerso nel racconto delle origini.

Nei giorni successivi gli studenti di Mondovì hanno fatto lezione nell’aula del futuro dopo aver ricevuto i calorosi saluti della Dirigente, prof.ssa Lucia Bacci, hanno partecipato alle lezioni organizzate dalla 3B come ad esempio il racconto della Ferriera e la presenza del grande sociologo ed economista Vilfredo Pareto, la spiegazione delle opere e della vita dei personaggi illustri nati a San Giovanni, con particolare riferimento a Masaccio, ma anche a Giovanni da San Giovanni, del quale hanno potuto ammirare la Decapitazione di San Giovanni presso il museo della Basilica. Interessante la storia geologica delle Balze, grazie all’aiuto del prof. Alessandro Colica e la visita il giorno successivo al museo Paleontologico di Firenze.

Il 14 febbraio ci siamo salutati passando il testimone agli studenti monregalesi che ci ospiteranno il 10 di maggio.