Ultima modifica: 16 novembre 2017

Liceo linguistico

 

 

Caratteri generali del LICEO LINGUISTICO

ll

Il liceo linguistico ha un asse formativo centrato sullo studio delle lingue comunitarie, in una prospettiva comunicativa e culturale.
Si avvale di una consolidata esperienza ed unisce un’offerta formativa di impianto liceale ad una marcata connotazione linguistica, caratterizzata dallo studio di tre lingue a scelta dello studente fra le 5 offerte dall’Istituto (inglese, francese,tedesco,spagnolo e russo), da una decisa apertura alla prospettiva dell’integrazione europea e dalla consolidate e proficue attività integrative che arricchiscono tale offerta.
La preparazione acquisita consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie, specialmente a quelle dell’area linguistica, giornalistica, socio-politica e della comunicazione e di mediazione culturale. E’ comunque possibile l’immediato accesso al mondo del lavoro ove sia richiesta una buona conoscenza delle lingue.
Nel nuovo liceo linguistico lo studio di tre lingue straniere per l’intero quinquennio e una forte attenzione alla civiltà e cultura di Paesi diversi concorrono a determinare un vero senso di integrazione europea e a favorire la disponibilità alla mobilità di studio e di lavoro in ambito internazionale.

Il liceo linguistico è la scuola superiore per chi vuole fare delle lingue straniere il proprio punto di forza, strutturato su una solida base liceale, per chi ambisce ad una delle tante professioni in cui la conoscenza delle lingue e delle culture straniere è requisito fondamentale, oppure prevede un percorso universitario in ambito umanistico, letterario o nei settori della comunicazione.
Attraverso i percorsi formativi progettati dalla scuola lo studente del liceo linguistico:

• acquisisce strumenti che consentono di migliorare la qualità della comunicazione tra cittadini europei e non, con radici culturali diverse, per convertire la diversità in fonte di ricchezza e comprensione reciproca al fine di favorire la collaborazione e la mobilità,
• sviluppa capacità relazionali avvalendosi di occasioni di contatto e di scambio di informazioni ed idee fra giovani europei anche grazie all’uso di tecnologie informatiche,
• apprende un metodo di lavoro autonomo attraverso analisi rigorose dei problemi e delle informazioni, per consentire lo sviluppo di capacità critiche e creative indispensabili all’acquisizione di qualsiasi sapere lungo tutto l’arco della vita,
• potenzia la consapevolezza dell’importanza dell’espressione di idee, esperienze ed emozioni tramite l’analisi di una ampia varietà di mezzi di comunicazione e linguaggi, compresi la letteratura, le arti figurative, il cinema, etc.

Caratterizzanti del liceo linguistico sono:

• l’approccio culturale e letterario alle tre lingue straniere scelte dallo studente tra quelle proposte,
• le attività di laboratorio delle discipline di indirizzo,
• la possibilità di effettuare scambi e soggiorni Studio a partire dalla classe seconda,
• i corsi pomeridiani per il conseguimento delle certificazioni linguistiche Iinternazionali,
• l’attivazione dell’insegnamento di alcune discipline curricolari (matematica, geografia e latino) in lingua inglese già a partire dalla classe 1° ( sezioni CIE).
• l’attivazione dell’insegnamento a partire dalla classe terza di storia in lingua francese per il conseguimento del doppio diploma di maturità francese-italiana nelle sezioni ESABAC ,
• l’attivazione all’interno della lingua russa di moduli di microlingua di ambito turistico a partire dalla classe terza nelle sezioni RET,
• l’attivazione dell’insegnamento a partire dalla classe terza di alcune discipline curricolari in lingua tedesca, francese ed inglese ( CLIL) .

Risultati di apprendimento del liceo linguistico

Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali.
Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa in tre lingue, oltre l’italiano, e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse (art. 6 comma 1). Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

• avere acquisito in due lingue moderne strutture, modalità e competenze
comunicative corrispondenti almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
• avere acquisito in una terza lingua moderna strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
• saper comunicare in tre lingue moderne in vari contesti sociali e in situazioni professionali utilizzando diverse forme testuali;
• riconoscere in un’ottica comparativa gli elementi strutturali caratterizzanti le lingue studiate ed essere in grado di passare agevolmente da un sistema linguistico all’altro;
• essere in grado di affrontare in lingua diversa dall’italiano specifici contenuti
disciplinari;
• conoscere le principali caratteristiche culturali dei paesi di cui si è studiata la lingua,attraverso lo studio e l’analisi di opere letterarie, estetiche, visive, musicali,cinematografiche, delle linee fondamentali della loro storia e delle loro tradizioni;
• sapersi confrontare con la cultura degli altri popoli, avvalendosi delle occasioni di contatto e di scambio.

Link di approfondimento:

Programmazioni comuni del liceo linguistico (link al P.T.O.F.)

il quadro normativo

guida alle nuove superiori

Return to Top ▲Return to Top ▲ Click to listen highlighted text!